Data di rilascio di ARM Mac – Macworld Italia


Mac mini

Un nuovo Mac è in fase di preparazione e verrà eseguito su Apple Silicon – questo è il nome che Apple sta usando per i suoi chip basati su ARM personalizzati che passeranno nei prossimi due anni, con il lancio del primo Mac. con Apple Silicon entro la fine dell’anno.

Apple ha già rivelato che un Mac mini fornirà la custodia per il primo Mac, ma questo sarà disponibile solo per gli sviluppatori. Senza dubbio ti chiederai quando questo Mac sarà disponibile per te, senza dubbio attirato dalla promessa di poter eseguire nativamente le app iOS e iPad sul nuovo Mac.

Apple ha affermato che il primo Mac con chip A12Z arriverà alla fine del 2020. Potrebbe sembrare probabile che questo nuovo Mac prenderà anche la forma del Mac mini, ma come vedrai se continui a leggere, potrebbe anche essere trovato in un nuovo laptop MacBook capace. di eseguire app per iPhone e iPad insieme alle app per Mac. E non sarebbe bello se avesse anche un touchscreen!

Continua a leggere per saperne di più sui piani di Apple per iniziare a utilizzare ARM anziché i chip Intel nei suoi Mac. Affronteremo la data di rilascio di questo nuovo Mac che potrebbe essere in grado di eseguire sia iOS che macOS, il suo prezzo e ciò che sappiamo finora su questi processori Apple di prossima generazione.

Che cos’è il silicio delle mele?

Sapevamo già che Apple stava lavorando per creare un Mac utilizzando un processore Apple, e ora sappiamo che è così.

Questa è la prima grande transizione da quando Apple si è trasferita dai chip PowerPC sviluppati in collaborazione con IBM e Motorola ad Intel nel 2006. Leggi qui perché Apple ora deve abbandonare Intel.

Data di rilascio di ARM Mac

Apple ha confermato che il primo ARM Mac arriverà prima della fine del 2020. Ciò supporta la previsione dell’analista di fiducia Ming Chi Kuo di TF International Securities, che ha dichiarato a marzo 2020 che questo nuovo Mac basato su ARM potrebbe arrivare prima della fine del 2020. .

Tuttavia, Apple non prevede di aver completato la transizione entro la fine del 2021, ha affermato che ci vorranno due anni durante la presentazione del WWDC.

Kuo in precedenza aveva affermato che il nuovo Mac basato su Apple non sarebbe arrivato fino al 2021. In una nota di ricerca del 24 febbraio 2020, Kuo ha suggerito che Apple ha intensificato la ricerca e lo sviluppo relativi a un processore domestico che potrebbe essere utilizzato su un Mac. già nella prima metà del 2021.

Kuo ha dichiarato: “Speriamo che i nuovi prodotti Apple tra 12-18 mesi adottino processori realizzati con il processo 5nm, tra cui il nuovo iPhone 2H20 5G, il nuovo iPad 2H20 dotato di mini LED e il nuovo Mac 1H21 dotato di processore. proprio design. “Via 9to5Mac.

Un rapporto Bloomberg dell’aprile 2020 ha anche suggerito che Apple avrebbe iniziato a vendere Mac con i propri coprocessori “per il prossimo anno”. Altri suggerimenti da quel rapporto di seguito.

Voci di un Mac basato su ARM sono in circolazione da alcuni anni e Kuo e altri avevano precedentemente suggerito che potremmo vedere il nuovo Mac basato su Apple nel 2020.

Kuo e Mark Gurman di Bloomberg hanno fatto previsioni sui piani di Apple di passare alle patatine fatte in casa da qualche tempo. Un rapporto Bloomberg dell’aprile 2018 ha reso la previsione basata su parole di “persone che hanno familiarità con i piani di Apple”. Kuo, che di solito è abbastanza preciso, ha suggerito nell’ottobre 2019 che il 2020 potrebbe essere la data di rilascio dei Mac con processori personalizzati.

Nel rapporto Bloomberg iniziale, Gurman ha rivelato i dettagli dell’iniziativa, nome in codice Kalamata, che potrebbe vedere Apple “in grado di integrare più strettamente nuovi hardware e software, il che potrebbe portare a sistemi con una durata migliore. batteria”.

Nel rapporto di aprile 2020, fonti di Bloomberg suggeriscono che stanno lavorando su processori con otto core ad alte prestazioni, nome in codice Firestorm. Mentre quattro di questi core Mac saranno core a risparmio energetico, nome in codice Icestorm.

Esistono diversi motivi per cui potremmo dover aspettare un po ‘per la transizione di tutti i Mac. Uno dei motivi è l’incidente del Coronavirus: ciò ritarderà il progetto poiché Apple ha bisogno di team hardware e software per lavorare insieme sulla transizione, che è difficile nel clima odierno dell’alienazione sociale.

Inoltre, mentre i Mac focalizzati sul consumatore potrebbero presto adottare il nuovo silicio, i Mac più professionali avranno bisogno di chip più potenti e questi inevitabilmente impiegheranno più tempo affinché Apple raggiunga la sua finezza.

Fusione di macOS e iOS

Il keynote del WWDC ha suggerito che invece di eseguire iOS su un Mac, sarà possibile eseguire app iOS su Mac.

Un rapporto 9to5Mac del maggio 2018 ha rivelato i dettagli di un progetto interno come il nome in codice Apple “Star” che suggeriva che Apple stava creando un processore basato su ARM da utilizzare in una “nuova famiglia di dispositivi” che avrebbe eseguito un derivato. iOS su un Mac

Secondo 9to5Mac, il progetto “Star” si riferiva a un prodotto che ha “un touchscreen, uno slot per schede SIM, un GPS, una bussola, è impermeabile e funziona anche con EFI”. EFI (Extensible Firmware Interface) è il sistema di avvio utilizzato da Mac.

Mac o MacBook?

Anche se abbiamo pensato che il MacBook sarebbe stato un buon concorrente per essere il primo Mac con Apple Silicon, ma ora il Mac mini sembra una possibilità (poiché è il Mac che Apple sta inviando agli sviluppatori che vogliono un Mac con Silicon A12Z installato).

Il motivo per cui pensiamo che il MacBook sarebbe un buon candidato è che saranno trascorsi tre anni dall’ultimo aggiornamento MacBook da 12 pollici di Apple (a giugno 2017) e la società lo ha ufficialmente interrotto a luglio 2019.

Prezzo

Che si tratti di un nuovo Mac mini o di un nuovo MacBook con questo chip ARM progettato da Apple, speriamo che abbia un prezzo nella fascia alta della scala. Speriamo che costerà di più rispetto al MacBook 2017, ad esempio.

I prezzi per il MacBook 2017 erano i seguenti:

  • Intel Core m3 Kaby Lake Dual Core 1.2GHz, 256GB, 8GB RAM, Intel HD Graphics 615: £ 1.249 / $ 1.299.
  • Intel Core i5 Kaby Lake Dual Core 1.3GHz, 512GB, 8GB RAM, Intel HD Graphics 615: £ 1.549 / $ 1.599.

La sua concorrenza principale verrebbe dal MacBook Air e ora che il prezzo del modello 2019 è sceso da £ 1.199 / $ 1.199 a £ 999 / $ 999.

Stimiamo che il nuovo MacBook in stile inizi a circa £ 1.349.

Nuovo MacBook 2019 data di rilascio, prezzo e specifiche - prezzo

Tuttavia, il prezzo iniziale di un Mac mini è molto più basso rispetto al MacBook, quindi potremmo vedere un prezzo inferiore se questo è il primo Apple Silicon Mac.

Il Mac mini parte da £ 799 / $ 799 e arriva a £ 1.099 / $ 1.099, quindi possiamo vedere la versione Apple Silicon a £ 1.099 / $ 1.099 una volta che è stata rilasciata al pubblico.

Caratteristiche del progetto

Se il MacBook ritorna, probabilmente vedremo alcuni cambiamenti fisici significativi. Le cornici più sottili probabilmente permetteranno ad Apple di aumentare le dimensioni dello schermo di un pollice in diagonale, senza dover aumentare significativamente le dimensioni del laptop.

Il MacBook era già incredibilmente sottile a 13,1 mm e pesa solo 0,9 kg, rendendolo il 24 percento più sottile del vecchio MacBook Air, ma rispetto al MacBook Air riprogettato lanciato nel 2018, il MacBook è solo un frazione più piccola (28,05 cm x 19,65 cm, 0,92 kg rispetto a 30,41 cm x 21,24 cm, 1,25 kg). Quindi per competere con questo, dovresti ridurre un po ‘di più …

Non ci aspettiamo che il design di Mac mini cambi.

Taglia

Allo stesso modo, è improbabile che le dimensioni del Mac mini cambino per lo stesso motivo per cui Apple non ha cambiato il design nel 2018 perché molte configurazioni si adattano al design esistente.

Tuttavia, siamo stati in grado di vedere le modifiche sul MacBook, che era disponibile in una dimensione: una dimensione dello schermo da 12 pollici, mentre il laptop misura 28,05 cm per 19,65 cm. Abbassando le cornici, Apple potrebbe essere in grado di ridurre ulteriormente le dimensioni del laptop. In alternativa, le dimensioni dello schermo potrebbero essere più grandi, forse uno schermo da 13 pollici.

Il problema con il ridimensionamento del laptop è se ciò significa che anche la tastiera si restringe. Un vantaggio delle dimensioni di oggi è che ospita un laptop di dimensioni standard. A proposito …

schermo

Se stiamo ottenendo un MacBook con Apple Silicon, ci piacerebbe avere un touchscreen! Apple afferma che i touchscreen non sono adatti per i Mac, ma chiediamo differenze (e così anche tutti i bambini che sono cresciuti con i dispositivi touchscreen).

Apple produce già i propri processori

Una breve parola sui processori Apple esistenti: questi, dopo tutto, ci daranno alcuni indizi su cosa aspettarci.

Apple produce i propri processori che vengono utilizzati in iPad, iPhone, Apple TV, HomePod, Apple Watch e AirPods. Appaiono anche all’interno dei Mac, anche se non come il processore principale.

I processori Intel che Apple ha utilizzato sui suoi Mac dal 2006 sono chip x86. I processori che Apple produce internamente si basano su ARM. Mentre i chip x86 sono più adatti per applicazioni più complesse, per la maggior parte degli utenti Mac, i chip ARM sarebbero adatti alle loro esigenze. ARM ha il vantaggio di essere più efficiente dal punto di vista energetico e poiché non richiederebbe il raffreddamento di una ventola, il passaggio a processori ARM potrebbe consentire Mac più sottili e più piccoli.

Questo è il motivo per cui consideriamo il MacBook come la destinazione più probabile per questo nuovo processore. È improbabile che il batch iniziale di processori realizzati da Apple sia abbastanza buono da competere con processori Intel focalizzati sui professionisti. Ma è probabile che facciano un ottimo lavoro contro i processori Intel presenti nei Mac entry-level.

Il primo processore progettato da Apple è stato l’A4, che è apparso all’interno dell’iPhone 4 nel 2010 (e successivamente iPad, iPod touch e Apple TV). L’ultimo chip della serie A è il Bionic A13 presente nella serie iPhone 11.

Apple produce inoltre chip serie S da utilizzare all’interno dell’Apple Watch e serie W e H da utilizzare all’interno degli AirPods. C’è anche un chip serie U utilizzato per la tecnologia Ultra Wideband nella serie iPhone 11.

T1 e T2 sono chip relativi alla sicurezza basati su ARM che appaiono su vari Mac. Il chip T1 è apparso per la prima volta all’interno del MacBook Pro nel 2016. Aveva il solo scopo di eseguire il System Management Controller (SMC) e il sensore Touch ID. Il suo successore, il T2 aggiunge un processore di segnali di immagine, un driver audio, un driver SSD, funzionalità di avvio crittografate e sicure e supporto “Hey Siri”.

Potresti pensare che i processori ARM non siano abbastanza potenti per alimentare un Mac, ma il chip A12X trovato nell’iPad Pro, ad esempio, è quasi potente quanto il processore all’interno del MacBook Pro un paio di anni fa. .

Il divario si sta chiudendo tra ARM e x86 e ora sappiamo che non dovremo aspettare molto prima che un Mac venga spedito con un chip ARM anziché un processore Intel.