Twitter inizia ad applicare tag di verifica dei fatti ai tweet


->

Twitter ha iniziato ad applicare tag ai tweet che ritiene necessitino di verifiche.

La mossa è venuta alla luce dopo che la rete ha taggato due dei tweet di Donald Trump. I tweet hanno essenzialmente un altro link in basso che ti porta a una pagina in stile Twitter Moment che include collegamenti ad articoli sull’argomento.

A marzo, Twitter ha anche annunciato che stava applicando tag a immagini e video manipolati che compaiono sul sito.

Dopo aver twittato su possibili frodi di voto da parte dei voti postali, Trump ha criticato il tag di verifica dei fatti apparso successivamente. In seguito ha ripetuto l’affermazione, che non ha fornito prove a conferma.

A seguito dei tag Twitter, Trump ha suggerito che le piattaforme dei social media potrebbero essere “fortemente regolate”, di conseguenza, naturalmente, non ha fornito dettagli reali sulle vaghe nozioni che stava pianificando. Twitter è ovviamente nella mente di Trump principalmente al posto di altre piattaforme in quanto è il modo in cui usa per diffondere informazioni.

Trump ha affermato che Twitter “sta interferendo nelle elezioni presidenziali del 2020” e “soffocando il LIBRO DISCORSO” prima di dire che “non permetterà che accada!”

La mossa fa parte dell’attuale spinta del social network per sradicare false notizie sulla piattaforma, oltre a promuovere una migliore “salute della conversazione” consentendoti di scegliere chi risponde al tuo tweet. Twitter vuole incoraggiare più persone a sentirsi al sicuro creando conversazioni e facendo prima dichiarazioni.