Come ottenere Flash su iPhone e iPad


Se desideri riprodurre video e giochi Flash sul tuo iPhone o iPad o accedere a siti Web basati su Flash, riscontrerai un piccolo problema: iOS e iPadOS non lo supportano. Tuttavia, sull’App Store sono disponibili diverse applicazioni che ti aiuteranno e in questo articolo spieghiamo come ottenere Flash su iPad e iPhone.

Le migliori applicazioni Flash per iPad e iPhone

Le applicazioni per browser più diffuse che ti permetteranno di riprodurre video e giochi Flash su iPad e iPhone includono Photon Browser e Puffin.

I browser di terze parti più popolari come Chrome, Firefox e Opera non sono più compatibili con Flash su dispositivi iOS e iPadOS, a causa del calo di popolarità del formato.

Browser dei fotoni

Photon Browser sembra essere la scelta più popolare per gli utenti di iPad e iPhone che richiedono il supporto Flash. Costa £ 4,99 / $ 4,99 per iPad e £ 3,99 / $ 3,99 per iPhone e funge da buon browser alternativo per Safari, con una modalità Flash che si attiva toccando l’icona del fulmine nell’angolo in alto a destra.

Certo, l’attivazione di Flash rende il browser un po ‘lento, e non è l’interfaccia più attraente, ma è sicuramente il trucco. Siamo stati in grado di creare un mostro Moshi senza alcun problema sul nostro iPad e iPhone utilizzando Photon Browser.

Questo è ciò che accade quando si utilizza Photon Flash Player vs Safari (scorrere per vedere più o meno la versione di Photon):

Se ritieni che Photon sia insopportabilmente lento, prova a toccare l’icona delle impostazioni nell’angolo in alto a destra e regola le impostazioni in base al tuo scopo.


puffino

Puffin è un altro browser popolare per i contenuti Flash che costa £ 4,99 / $ 4,99 su iPhone e iPad.

Puffin ha mostrato brillantemente il sito web dei Moshi Monsters (sotto), ma ha avuto un po ‘di fatica mostrando la versione Flash del sito Disney Fantasyland.


Tuttavia, Puffin ha un difetto per gli utenti non statunitensi. I suoi server si trovano negli Stati Uniti. USA, il che significa che esiste una limitazione geografica sul contenuto visualizzato. Ad esempio, nonostante fossimo nel Regno Unito, non siamo stati in grado di guardare BBC iPlayer.

Altri modi per ottenere Flash su iPad e iPhone

Servizi come Parallels Access offrono anche un modo per accedere a Flash su iPad e iPhone, in streaming direttamente dal tuo Mac o PC. Parallels Access ti consente di accedere al desktop del tuo Mac o PC sul tuo iPad da qualsiasi parte del mondo, permettendoti di usare applicazioni come Microsoft Office, Internet Explorer, Flash Player e browser compatibili con Flash.

Se ottenere Flash su iPad e iPhone è l’unica cosa per cui dovresti scaricare Parallels, probabilmente non è la soluzione ideale poiché l’abbonamento di un anno ti costerà £ 13,99 / $ 19,99. Tuttavia, se stai anche cercando un modo per accedere in remoto al tuo PC o Mac o eseguire applicazioni Mac o PC su un iPad o iPhone, vale sicuramente la pena investigare.

Perché iPad e iPhone non supportano Flash?

Il compianto co-fondatore di Apple Steve Jobs ha criticato Flash per i dispositivi mobili e ha rifiutato di consentire la tecnologia sulla piattaforma iOS. Invece, Jobs ha combattuto per lo standard HTML5 alternativo, che da allora ha sostituito Flash sul Web.

Per maggiori dettagli sulle obiezioni di Apple allo standard, leggi i pensieri di Steve Jobs sull’argomento dal 2010.

Nell’agosto 2012, Adobe ha disabilitato le nuove installazioni Flash tramite Google Play Store, segnando anche la fine di Adobe Flash sui dispositivi Android.

Adobe Flash Player verrà utilizzato in futuro?

Con la rimozione e la capacità limitata di visualizzare il contenuto Flash su dispositivi iOS e iPadOS, l’industria ha spostato il proprio interesse per Flash e si è spostato su altri codec Web, e la fine di Flash è vicina.

Come confermato da Adobe, la società interromperà il supporto per il formato Flash alla fine del 2020 e sollecita i creatori di contenuti a migrare qualsiasi contenuto Flash esistente in formati più recenti. Mentre molti browser bloccano già Flash per impostazione predefinita (Chrome, Microsoft Edge e Safari), esistono ancora numerosi giochi basati su browser che utilizzano la tecnologia e dovranno effettuare la conversione.