Come usare un iPhone come webcam per Mac


I Mac di Apple sono dotati di hardware impressionante, ma un’area che spesso manca è la webcam che usi per effettuare videochiamate. Come abbiamo visto durante la pandemia, questa è diventata una parte molto più cruciale delle nostre configurazioni di quanto avremmo mai pensato prima, perché molti di noi ora lavorano da casa.

Con questo in mente, è possibile migliorare la qualità del tuo streaming video senza usare una webcam dedicata? Bene sì, poiché alcune app intelligenti possono davvero sfruttare la potenza del tuo iPhone e trasformarlo in una fotocamera per le tue chiamate. Ecco come utilizzare un iPhone come una webcam per Mac.

Come usare Camo per trasformare il tuo iPhone in una webcam

Sono disponibili diverse applicazioni che possono utilizzare il tuo iPhone come webcam; due dei più popolari sono Epoccam e Reincubate’s Camo. Entrambi offrono funzionalità di base gratuitamente, ma Camo offre un’esperienza più completa senza spendere soldi.

Scarica l’app Camo sul tuo iPhone e visita il sito Web Camo per scaricare anche l’app Mac di accompagnamento. Seguire le istruzioni per installare entrambi, quindi si è pronti per mettere in funzione le cose.

Affinché le due applicazioni funzionino in armonia, dovrai avviare la versione Mac e quindi collegare il tuo iPhone al laptop o iMac via cavo. Ora dovresti vedere un messaggio che richiede il permesso di usare i due insieme (o eventualmente di aggiornare la versione di iPhone), quindi accettalo e il tuo viso dovrebbe apparire nella finestra principale della versione per Mac.

Come utilizzare un iPhone come webcam per Mac: aggiornamento iPhone

Sebbene la versione gratuita imponga molte limitazioni alle funzionalità a cui puoi accedere, può comunque effettuare chiamate e far funzionare il tuo iPhone come la fotocamera in esecuzione a 720p HD. L’interfaccia è controllata dall’app Mac e l’iPhone prende tutti i suoi segnali da lì.

Come usare un iPhone come webcam per Mac: interfaccia Camo

Nella parte superiore della colonna di sinistra troverai le poche impostazioni che puoi modificare. Questi includono la selezione di iPhone come fotocamera attiva (in fonte menu), oltre alla possibilità di scegliere se utilizzare gli obiettivi anteriori o posteriori.

C’è un’opzione di risoluzione, che è 720p HD per impostazione predefinita, ma per accedere a impostazioni più elevate come FHD 1080p, è necessario passare al livello Pro, che costa £ 34,99 / $ 39,99. Per fare ciò, fai clic sul pulsante Aggiorna nell’angolo in alto a destra.

Insieme all’ottica migliorata, andare su Pro sbloccherà anche la possibilità di specchiare la fotocamera (capovolgere l’immagine per agire come uno specchio), rimuovere la filigrana Camo, impostare il livello del flash per agire come illuminazione della stanza oltre a una vasta gamma di controllo sul colore e sulla tonalità del filmato.

Detto questo, abbiamo scoperto che la versione gratuita è un’ottima opzione se non ti dispiace la filigrana (sottile). Camo supporta numerose applicazioni di videochiamata, tra cui Zoom, Meet, Microsoft Teams, Slack, Skype, Twitch e molte altre, sebbene non supporti FaceTime o acceda a chiamate basate su browser in Safari.

Quando abbiamo utilizzato Zoom per testare l’app, per prima cosa abbiamo dovuto verificare la presenza di aggiornamenti sia in Camo che in Zoom, poiché l’opzione della fotocamera non veniva visualizzata. Una volta aggiornato Zoom, siamo stati in grado di accedere alle impostazioni dell’app e, in videoSelezionare Reincubare Camo, che ha funzionato perfettamente per la durata della chiamata.

Come usare un iPhone come webcam per Mac: interfaccia zoom

Come usare iPhone come webcam per Mac: usando Zoom

Quindi il gioco è fatto: un modo semplice e veloce per migliorare la qualità del video durante le chiamate. Se preferisci seguire il percorso hardware, ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida alle migliori webcam per Mac.