IFA 2020: evento fisico mantenuto ma chiuso al pubblico


A differenza di molte fiere e convegni tecnologici di quest’anno, che sono stati cancellati a causa di COVID-19, IFA 2020 sta ancora cercando di rimanere. Gli organizzatori di questa grande fiera tecnologica a Berlino ci hanno assicurato ai primi di maggio che avevano già pensato a un formato alternativo che sarebbe stato adatto a circostanze sanitarie senza precedenti. Finalmente impariamo qualcosa in più dopo una conferenza stampa trasmessa online martedì 19 maggio.

Il coronavirus ha cambiato i nostri stili di vita per sempre. “Il mondo dopo è ancora lontano, ma il mondo precedente è obsoleto”, afferma Jens Heithecker, amministratore delegato di IFA 2020. Il motto è quello di trovare “una soluzione per mantenere l’identità intrinseca di questo evento unico e garantire la sicurezza e la salute di qualunque cosa.”

“Gli affari come al solito non sono un’opzione”, ma il direttore dell’IFA insiste sul fatto che “senza connessioni umane, senza incontrare persone reali, senza vedersi, non è la stessa cosa”. Questa dottrina di collegamento delle persone è sicuramente una buona notizia, ma si applica solo ai professionisti del settore.

L’IFA 2020 andrà avanti in una forma parzialmente fisica, ma il pubblico in generale non è invitato. “L’IFA rimarrà l’IFA, ma non come la versione che potresti aver conosciuto.”

Un evento fisico dal 3 al 5 settembre, ma chiuso al pubblico.

La prima notizia negativa per i tecnofili è che IFA 2020 non sarà aperto al pubblico. Si sta svolgendo un evento fisico, ma sarà riservato ai professionisti del settore e agli 800 giornalisti invitati. Le autorità di Berlino attualmente vietano le riunioni di oltre 5.000 persone.

L’organizzazione IFA va oltre riducendo questo numero a 1.000 persone per evento al giorno. “Questo ci consentirà di soddisfare le esigenze di marchi, rivenditori e media, controllando al contempo il flusso delle persone e, quindi, rispettando le misure di distanza sociale”, spiega Jens Heithecker, amministratore delegato dall’IFA. .

L’evento, quindi, sarà fisico per i professionisti del settore, ma non per la folla che dovrà accontentarsi di seguire le note chiave e “visitare” gli stand attraverso la trasmissione online. L’evento si svolgerà da giovedì 3 settembre a sabato 5 settembre 2020 e le trasmissioni video saranno “aperte a tutti in tutto il mondo”.

Quindi ci saranno un massimo di 4.000 persone che saranno presenti, vale a dire 4 x 1000 per l’intera durata dello spettacolo. I controlli all’ingresso saranno effettuati ogni giorno per controllare la ricchezza.

Questi quattro eventi si svolgeranno sul palco principale e tutti nella stessa sede espositiva. Un evento al giorno, quindi, ma ci saranno anche alcuni stand fisici di marchi accessibili ai media, per trasportare prodotti a mano e scambi con tali marchi. Ma questi eventi saranno riservati esclusivamente ai media.

Durante la conferenza stampa, AndroidPIT ha chiesto a Jens Heithecker se questo nuovo formato potesse essere utilizzato per future edizioni IFA. Secondo il direttore dell’IFA: “Crediamo che avremo molto successo e, se lo saremo, saremo in grado di affinare il nostro piano, chiarirlo e aggiungere la magia della presenza del pubblico il prossimo anno. Quindi manterremo sicuramente questo nuovo formato più piccolo e più mirato. “

Il lato innovativo che era stato promesso molto prima di questa conferenza stampa è, quindi, in secondo piano. È davvero uno spettacolo ibrido: fisico per i professionisti e digitale per il pubblico. Buone notizie per noi giornalisti, dovremo raddoppiare i nostri sforzi per portarvi la magia leggermente disincantata di questo importante evento tecnologico.