Data di rilascio di MacBook Pro 16in 2020


A novembre 2019, il MacBook Pro più grande ha ottenuto un nuovo design con uno schermo più grande, ma a parte la riprogettazione esterna, il MacBook Pro da 16 pollici ha mantenuto i componenti del modello da 15 pollici. Tali componenti risalgono a giugno 2019, quindi è tempo che il MacBook Pro da 16 pollici ottenga un aggiornamento.

Inoltre, dove il MacBook Pro da 16 pollici offre processori Intel Core i7 di nona generazione, a partire da maggio 2020, il MacBook Pro da 13 pollici ha offerto processori Intel di decima generazione, sottolineando ulteriormente il fatto che la macchina più potente (e più costoso) è dovuto all’aggiornamento del processore

Un’altra offerta relativa al processore all’orizzonte è il processore al silicio di Apple, che si dice abbia colpito il MacBook Pro da 13 pollici nel 2020. Che dire del MacBook Pro da 16 pollici? Il più potente MacBook Pro offrirà presto i nuovi processori Apple Silicon basati sull’architettura ARM?

In questo articolo, esamineremo i possibili motivi per cui Apple non ha ancora aggiornato il MacBook Pro da 16 pollici e quando potresti essere in grado di risolverlo!

Apple ha aggiunto una nuova opzione per la scheda grafica al MacBook Pro da 16 pollici a giugno 2020, ma questa aggiunta su richiesta non è l’aggiornamento che stiamo tutti aspettando.

Apple aggiornerà il MacBook Pro da 16 pollici nel 2020?

Potremmo vedere un nuovo MacBook Pro da 16 pollici in ottobre, che segnerebbe quasi un anno dall’introduzione del modello.

Mark Gurman di Bloomberg ha registrato un Periscope nell’aprile 2020 in cui ha suggerito ad Apple di introdurre un nuovo BookMacBook Pro da 16 pollici in ottobre o novembre.

Non dovrebbe esserci nulla che impedisca ad Apple di rispettare quella data se tutto ciò che tenta di fare è aggiornare il processore all’opzione Intel di decima generazione, che è già disponibile.

Tuttavia, potremmo aspettarci di più.

L’analista generalmente accurato Ming-Chi Kuo ritiene che il MacBook Pro da 16 pollici potrebbe non arrivare fino alla metà del 2021, inizialmente pensava che i nuovi modelli MacBook Pro da 16 pollici sarebbero arrivati ​​prima della fine del 2020, ma a causa di ritardi legati al i coronavirus che colpiscono una nuova tecnologia di visualizzazione che Apple sta utilizzando (ne parleremo più avanti), lo hanno ritardato fino al 2021.

schermo

Il motivo per cui l’analista Ming-Chi Kuo prevede che il nuovo MBP da 16 pollici non arriverà fino al 2021 si basa sulle affermazioni delle sue fonti secondo cui Apple sta cercando di adottare pannelli mini-LED per i suoi Mac.

Questi nuovi pannelli mini-LED offrono una vasta gamma di colori, nonché rapporti ad alto contrasto, alta gamma dinamica e altro. I mini-LED dovrebbero anche produrre pannelli più sottili, più efficienti e non bruciatori (che è un problema con OLED).

Nel marzo 2020, aveva affermato che questo cambiamento era in arrivo per il 2020 e che non sarebbe stato interessato dal Coronavirus. Tuttavia, nel maggio 2020 ha suggerito che questi piani sarebbero stati ritardati a causa della pandemia di Coronavirus, e quindi il MacBook Pro 16iun probabilmente non arriverà fino all’inizio del 2021.

Processore

Se il prossimo MacBook Pro da 16 pollici non arriverà fino al 2021, ciò darà almeno alla Apple il tempo di sviluppare i propri processori basati su ARM in silicio adatti al MacBook Pro da 16 pollici. Ci saranno una serie di vantaggi nella mossa di Intel, ma i professionisti creativi sono comprensibilmente preoccupati se i chip di Apple soddisferanno le loro esigenze. Diamo un’occhiata più da vicino a come Apple Silicon si confronta con Intel qui.

Tuttavia, il prossimo MacBook Pro potrebbe essere eseguito su processori Intel di decima generazione, che sono già disponibili.

Intel ha annunciato i processori Intel Core-H Series di decima generazione (AKA Comet Lake-H) nell’aprile 2020. Offrono velocità di clock superiori a 5 GHz (una volta attivato Turbo Boost) e Intel lo definisce ” processore mobile più veloce del mondo “.

Tuttavia, i processori di decima generazione più adatti per il MacBook Pro da 16 pollici non daranno un notevole impulso agli attuali processori.

Il processore 10a generazione più veloce ha ancora un clock di base da 2,4 GHz, così come l’opzione build-to-order attualmente offerta con la macchina da 16 pollici. Con Turbo Boost raggiungeranno il picco a 5,3 GHz invece di 5,0 GHz (un aumento del 6 percento). Il problema qui è che probabilmente non sarai in grado di sperimentare quelle alte velocità se tendi a fare un lavoro che utilizza più core perché questo è il massimo per un singolo core.

Come ha detto il nostro collega Macworld US: “Se il prossimo aggiornamento di MacBook Pro di Apple sostituisce gli attuali processori di nona generazione con questi chip Comet Lake-H, non c’è nulla di cui entusiasmarsi”.

Quindi cosa vale la pena aspettare? I processori Intel di undicesima generazione saranno noti come Tiger Lake dovrebbe arrivare a metà 2020 e teoricamente potrebbero apparire su MacBook questo autunno.

Leggi la nostra recensione del MacBook Pro da 16 pollici 2019 qui.

Grafica

Quando arrivò il MacBook Pro da 16 pollici, avrebbe potuto mantenere gli stessi processori del modello precedente, ma ottenere una nuova grafica: AMD Radeon Pro 5300M con 4GB di GDDR6 o AMD Radeon Pro 5500M con 4GB di GDDR6 (e Intel UHD Graphics 630 che fornisce doppie impostazioni grafiche). Il MacBook Pro da 15 pollici fuori produzione era stato fornito con AMD Radeon Pro 555X con 4 GB di GDDR5 o AMD Radeon Pro 560X con 4 GB di GDDR5 (e grafica Intel UHD 630 come prima).

Nel giugno 2020, Apple ha aggiunto una nuova opzione grafica personalizzata: AMD Radeon Pro 5600M con 8 GB di memoria HBM2. Se scegli questa opzione, invece del grafico standard nel punto vendita, ti costerà un ulteriore £ 800 / $ 700.

Quindi, quale grafica possiamo ottenere sul nuovo MacBook Pro da 16 pollici? Se Apple utilizza CPU Tiger Lake di 11a generazione con MacBook Pro da 16 pollici, allora possiamo aspettarci di vedere Xe Graphics poiché l’offerta verrà fornita con la CPU. Questo è il tentativo di Intel di sviluppare unità di elaborazione grafica discrete come quelle offerte da AMD. Tuttavia, sembra improbabile che Apple falsi la grafica AMD che viene generalmente offerta come opzione grafica discreta con questo Mac, quindi non vediamo l’ora di vedere l’offerta di prossima generazione AMD con il nuovo MacBook Pro da 16 pollici.

Tuttavia, se il prossimo MacBook Pro da 16 pollici di Apple viene fornito con chip Silicon Apple, presenterà anche la grafica integrata di Apple, che sarà sicuramente fonte di preoccupazione per gli utenti Mac creativi che preferiscono GPU discrete. Apple ha cercato di basarsi su un documento per sviluppatori: “Non dare per scontato che una GPU discreta significhi prestazioni migliori” e “La GPU integrata nei processori Apple è ottimizzata per attività grafiche ad alte prestazioni”.

Come abbiamo discusso nel nostro articolo Apple vs Intel, Apple sta ponendo grandi aspettative, sostenendo che possiamo aspettarci “GPU a prestazioni più elevate” nei nuovi Mac Apple Silicon. È del tutto possibile che Apple possa mantenere la sua promessa: Apple utilizza il rendering pigro basato su mosaico (TBDR) invece del rendering in modalità immediata (IMR) utilizzato da Intel, Nvidia e GPU AMD, e ci sono una serie di vantaggi in questo.

MacBook Pro da 16 pollici

RAM

Il MacBook Pro da 16 pollici 2019 può già essere dotato di 64 GB di RAM, sicuramente sarà un’opzione build-on-demand da £ 720 / $ 800, ma è un’opzione. La macchina standard viene fornita con 16 GB.

La sua memoria DDR4 da 2666 MHz a 16 GB, mentre il MacBook Pro di fascia media da 13 pollici viene fornito con LPDDR4X da 16 GB a 1633 MHz. L’LPDDR4X è più efficiente dal punto di vista energetico. Tuttavia, ciò non significa necessariamente che sia migliore, ma ha anche una larghezza di banda ridotta: LPDDR4 ha due canali a 16 bit (o bus totale a 32 bit) mentre DDR4 offre canali a 64 bit. Pertanto, gli utenti professionali probabilmente stanno meglio con l’opzione DDR4.


Fotocamera e FaceID

Ci piacerebbe vedere una fotocamera FaceTime migliore sul MacBook Pro. Il MacBook Pro offre ancora una fotocamera sorprendentemente scadente a 720p. In confronto, la fotocamera FaceTime (nota anche come fotocamera selfie) nella gamma iPhone 11 offre registrazione video HD 1080p e una fotocamera da 12 MP.

Apple ha davvero bisogno di migliorare il suo gioco con questa fotocamera, qualcosa che è diventato molto evidente in questa era di videoconferenza.

Vorremmo anche vedere la fotocamera TrueDepth apparire nella gamma MacBook, abilitando FaceID.

Wi-Fi 6

Il Wi-Fi 6 (802.11ax) come standard WiFi è ancora agli inizi, ma sta appena iniziando ad arrivare. Sfortunatamente, non è ancora apparso su nessun laptop o desktop Mac.

I nuovi processori 10th get supportano Wi-Fi 6, ma Apple elenca ancora solo reti wireless Wi-Fi 802.11ac come opzione nelle specifiche tecniche per il modello da 13 pollici con i nuovi chip di 10a generazione.