Pokemon Go combina la realtà per aiutare Pokemon a mescolarsi meglio


->

Niantic sta introducendo una nuova funzionalità di realtà aumentata per Pokemon Go.

Chiamato “mix di realtà”, si basa sulla tecnica AR nota come occlusione, che utilizza hardware e software per mappare un ambiente, identificare la forma e la profondità degli oggetti del mondo reale e consentire a tali oggetti di oscurare parti di Pokemon o consentire loro di nascondersi dietro accessori ambientali come gli alberi. È così che il product manager di Niantic, Kjell Bronder, lo ha spiegato in un post sul blog:

“A giugno inizieremo a lanciare una nuova funzione beta in Pokemon Go chiamata Reality Blending che consentirà al tuo amico Pokemon di interagire meglio con il mondo reale. Un Pokemon può nascondersi dietro un oggetto reale o essere parzialmente dietro un albero o un tavolo che blocca il suo cammino, proprio come apparirebbe nel mondo reale “.

Puoi vedere una demo precedente della tecnologia di mixaggio della realtà di Niantic qui:

Niantic permette anche ai giocatori di Pokemon Go di partecipare alla “PokeStop Scan”, dove aiuteranno a costruire mappe 3D di PokeStop e Palestre registrando una sequenza di immagini con i loro telefoni. “Tecniche come la sfocatura di oggetti potenzialmente riconoscibili come volti o targhe vengono automaticamente applicate alle informazioni che gli allenatori scelgono di inviare”, ha spiegato Niantic.

Niantic ha dichiarato che non raccoglierà né memorizzerà alcun dato personale relativo alle informazioni e che non sia collegato a specifici account dei giocatori.

La sua nuova funzionalità di missaggio della realtà sarà inizialmente rilasciata a un numero limitato di giocatori Pokemon Go che sono al massimo livello 40 e usano un Samsung Galaxy S9, Samsung Galaxy S10, Google Pixel 3 o Google Pixel 4. Altri giocatori e dispositivi Idoneo verrà aggiunto nel prossimo futuro.