Come riparare il Wi-Fi su Mac, cosa fare quando il tuo Mac non si connette al WiFi


Benvenuto nella nostra Guida alla risoluzione dei problemi Wi-Fi del Mac, che offre soluzioni per situazioni in cui il Wi-Fi non funziona, il tuo Mac si rifiuta di connettersi a Internet, il tuo MacBook non si connetterà al WiFi ma altri dispositivi lo fanno, o la potenza del segnale wireless è scarsa.

Esistono tre motivi principali per cui il Wi-Fi smette di funzionare: si è verificato un problema con il router, la rete del provider di banda larga è inattiva o si è verificato un problema con la propria rete Wi-Fi. Meno spesso, potrebbe esserci un problema con il software macOS in esecuzione. Copriamo tutti questi scenari in questo articolo.

Di seguito abbiamo diversi passaggi da seguire, iniziamo con quelli che speriamo possano risolvere rapidamente il tuo problema Wi-Fi, ma potresti voler provare alcuni degli ultimi suggerimenti se non sei fortunato.

In questo articolo vengono descritti i seguenti suggerimenti per la risoluzione dei problemi relativi a Mac WiFi:

  1. Controlla i problemi del software
  2. Consulta i consigli Wi-Fi forniti da macOS
  3. Scopri se il tuo fornitore di banda larga ha un problema
  4. Riavvia il router
  5. Riavvia il tuo mac
  6. Disattiva il Bluetooth
  7. “Dimentica” la tua rete e riconnetti
  8. Assicurati che il tuo router sia freddo, controlla la sua posizione e assicurati che nulla blocchi il segnale
  9. Usa Apple Wireless Diagnostics
  10. Controlla la concorrenza di altre reti, cambia il nome della tua rete, cambia il tuo canale Wi-Fi; considerare l’utilizzo della banda 5 GHz
  11. Controlla le tue impostazioni di sicurezza
  12. Esegui Apple Diagnostics
  13. Ripristina SMC, PRAM o NVRAM e modifica le impostazioni DNS per la tua rete

Puoi passare a una guida a ciascuno di questi passaggi facendo clic sul collegamento sopra o semplicemente leggendo i passaggi nel seguente ordine.

Affrontiamo i problemi con un segnale Wi-Fi debole in un articolo separato qui: Come migliorare il segnale Wi-Fi.

Controlla il software Apple

In passato, quando gli utenti Mac hanno aggiornato i loro computer a una nuova versione di macOS, a volte hanno riscontrato problemi Wi-Fi. Questo era un grosso problema con la versione originale di El Capitan (macOS 10.11): dopo l’aggiornamento, molti utenti hanno scoperto che i loro Mac non erano più in grado di connettersi alla propria rete wireless.

Apple ha rilasciato un aggiornamento software, ma questa non è stata una soluzione semplice per i proprietari di MacBook Air che potevano connettersi al Web solo tramite Wi-Fi. Quando abbiamo avuto questo problema, abbiamo dovuto aggiornare il nostro Mac alla nuova versione di macOS condividendo la connessione dal nostro telefono cellulare.

Potrebbe essere necessario fare lo stesso se hai bisogno di un aggiornamento del software, nel qual caso, fai attenzione quando rivedi la tua mappatura dei dati! (Leggi i nostri suggerimenti per attenersi alla mappatura dei dati sul tuo iPhone qui.)

Potresti anche riscontrare problemi Wi-Fi se stai eseguendo una versione beta di macOS. Ad esempio, abbiamo avuto molti problemi con l’arresto anomalo del Wi-Fi durante l’esecuzione della beta di High Sierra.

Ecco le ultime informazioni su macOS Catalina.

Consulta i consigli Wi-Fi di Apple

Quando il tuo Mac tenta di connettersi a una rete Wi-Fi, macOS cerca problemi. Se ne viene rilevato uno, vedrai consigli nel menu di stato Wi-Fi, a cui puoi accedere facendo clic sul logo Wi-Fi nella parte superiore destra dello schermo. Se non vedi consigli qui, Apple non ha trovato nulla da controllare (ancora).

Verificare con il proprio fornitore di banda larga

Se il problema è alla fine del fornitore, non c’è molto che puoi fare al di là di lamentarti, e devi assolutamente farlo.

Anche se la rete non è inattiva, potrebbe essere il problema del provider (o il problema di BT). Ad esempio, a volte il cablaggio della casa può essere difettoso; Se la tua connessione web viene spesso interrotta in caso di maltempo, potrebbe essere perché l’acqua penetra nei cavi.

Potresti anche voler eseguire un test Ping per vedere se c’è un problema di connessione a un sito web a cui stai accedendo. Leggi su come eseguire Ping su un Mac qui.

Riavvia il router

Per stabilire se il problema riguarda il router, è necessario spegnerlo e riaccenderlo. Per riavviare il router, è necessario scollegarlo dall’alimentazione per circa 30 secondi, quindi ricollegarlo e riaccenderlo.

Riavvia il tuo mac

Come con il router, è anche una buona idea spegnere e riaccendere il Mac.

Se il problema persiste dopo il riavvio, prova a disattivare il Wi-Fi e attendi qualche secondo prima di riaccenderlo per forzarlo a cercare nuovamente le reti disponibili.

Per attivare e disattivare il Wi-Fi, fai clic sul logo Wi-Fi nel menu in alto a destra del Mac e seleziona Disattiva Wi-Fi.

Come risolvere i problemi Wi-Fi che non funzionano su Mac

Disconnetti Bluetooth

Prova a disconnettere il Bluetooth. Questa è una soluzione che ha funzionato per alcune persone. Fai clic sull’icona Bluetooth nell’angolo in alto a destra (runa B accanto all’icona Wi-Fi) e seleziona Disattiva Bluetooth.

Come risolvere i problemi Wi-Fi che non funzionano su Mac: Bluetooth

Dimentica la rete

Potresti scoprire che forzare il tuo dispositivo a dimenticare la rete può aiutarti. Spegni l’aeroporto, vai su Preferenze di Sistema> Rete, quindi seleziona Wi-Fi dall’elenco a sinistra e fai clic su Avanzate. Seleziona la rete che desideri dimenticare, premi il tasto (-) e accetta Elimina.

Una volta fatto questo, il tuo Mac e altri dispositivi che utilizzano il tuo portachiavi iCloud non si uniranno a quella rete.

Come risolvere i problemi Wi-Fi che non funzionano su Mac: dimentica la rete

Ora prova nuovamente a connetterti alla rete, aggiungendo la password quando richiesto.

Mantieni fresco il tuo router

Se le cose continuano a non funzionare, controlla che il router non si surriscaldi. Non coprirlo o nasconderlo dove non c’è adeguata ventilazione, perché se fa troppo caldo non funzionerà altrettanto.

Controlla la posizione del tuo router

Un’altra cosa da controllare è la posizione del router. Otterrai un segnale migliore se non sei su o vicino a grandi superfici metalliche, quindi non inserirlo in un classificatore, ad esempio, e non posizionarlo proprio accanto a un radiatore.

Sposta il laptop più vicino al router e vedi se ricevi un segnale da lì. Se il segnale risulta ok quando ti trovi proprio accanto al router, è probabile che qualcosa in casa o in ufficio causi interferenze. Abbiamo suggerimenti su dove individuare il router nel nostro articolo su come migliorare la portata del Wi-Fi.

Scopri se qualcosa sta bloccando il segnale

Ci sono molte ragioni per cui la potenza del segnale può essere più debole in alcuni punti e non in altri. Ad esempio, muri spessi nelle vecchie case possono rendere impossibile ottenere un cartello in un angolo della casa.

Se nell’edificio è presente una grande quantità di metallo che può anche causare problemi con il Wi-Fi, potrebbe valere la pena verificare quali materiali sono stati utilizzati nella costruzione della tua proprietà.

Puoi utilizzare un’applicazione chiamata NetSpot (£ 7,99) per creare una mappa del segnale Wi-Fi nel tuo edificio. Sposta il tuo Mac e registra la potenza del segnale in vari punti per avere un’idea di dove è più forte e dove è più debole.

Se hai identificato il problema come un problema con la potenza del segnale in alcune parti dell’edificio, ti consigliamo di ottenere un extender Wi-Fi come uno di questi adattatori Powerline.

Quando configuri l’extender Wi-Fi, assicurati di cambiare l’SSID (nome Wi-Fi) e la password del nuovo dispositivo in modo che siano identici al router e al modem wireless correnti, per consentire al tuo Mac di scegliere il dispositivo che è offrendo una migliore connessione senza dover cambiare e inserire una nuova password.

In alternativa, il problema potrebbe essere rappresentato da altri dispositivi elettrici, quali ventole, motori, microonde e telefoni cordless. Il tuo Wi-Fi si abbassa mentre usi il microonde? Poiché entrambi utilizzano le onde radio, è possibile ottenere interferenze quando si accende il microonde.

Prova a posizionare il router lontano da questi dispositivi.

Usa Apple Wireless Diagnostics

Puoi anche avere un’idea del fatto che altri dispositivi stiano causando la caduta del segnale utilizzando l’utilità di diagnostica wireless integrata di macOS.


Per generare un grafico come quello mostrato sopra, attenersi alla seguente procedura:

  1. Apri la diagnostica wireless. Cercalo con Spotlight (Cmd + barra spaziatrice) o tieni premuto Opzione / Alt e fai clic sull’icona Wi-Fi nella parte in alto a destra dello schermo, quindi seleziona Apri diagnostica wireless.
  2. Prima di fare clic su Continua per eseguire un rapporto, vai al menu e fai clic su Finestra> Prestazioni (o premi Alt + Cmd + 5)

Ciò genererà tre grafici che ti informeranno sulla velocità di trasmissione, sulla qualità del segnale e sui livelli di segnale e rumore. Se lo controlli per alcune ore, potresti essere in grado di identificare se c’è un problema.

Il grafico sopra mostra la velocità dei dati della tua rete wireless in Mbps. Il livello del grafico sarà dettato dal tuo router e dalle altre apparecchiature a cui ti sei collegato. L’importante, in termini di risoluzione dei problemi, è che il tasso sia ragionevolmente coerente. Se vedi riduzioni della velocità dei dati o una caduta completa, questo indica che c’è un problema.

Il grafico centrale, etichettato Qualità, mostra il rapporto segnale-rumore nel tempo. Idealmente, dovrebbe essere una linea retta con piccoli picchi. Se noti frequenti cadute sulla linea, è probabile che qualcosa stia interferendo con il tuo segnale Wi-Fi.

Il grafico inferiore, etichettato Signal, mostra sia la potenza del segnale che il rumore misurato. Entrambi sono visualizzati come dBM, o Decibel-milliwatt, un’unità di potenza assoluta comunemente usata per i segnali radio. Un segnale affidabile dovrebbe avere una potenza del segnale compresa tra -60 e -10 dBm e un livello di rumore inferiore a -75 dBm. Più stretto è lo spazio tra le due linee sul grafico, più affidabile sarà il segnale.

Se noti improvvisi aumenti del rumore, prova a identificare quando e perché si verificano. Succede, ad esempio, quando si utilizza un telefono cordless o quando si accende un forno a microonde? Se si rileva che un determinato dispositivo interferisce con il segnale, spostare il router lontano dal dispositivo che causa il problema.

Puoi anche provare a variare l’altezza del router, così come la sua posizione orizzontale, per vedere se ciò ha alcun effetto sulla ricezione quando il dispositivo interferente è in uso.

Controlla la concorrenza

La tua connessione Wi-Fi potrebbe anche soffrire a causa di altre reti vicine, che condividono le onde radio con te, soprattutto se ti trovi in ​​un’area urbanizzata.

Per scoprire quale altro traffico è nella tua zona, puoi provare l’app WiFi Explorer (£ 19,99).

WiFi Explorer ti aiuterà a vedere quali altre reti sono nella tua zona. Fornisce molte più informazioni di quelle che vedi normalmente nell’elenco delle reti disponibili sul tuo Mac, che puoi vedere facendo clic sul logo Wi-Fi nella barra dei menu.

Scegli un nome di rete univoco

Ora che hai visto queste diverse reti Wi-Fi, assicurati di configurare la tua rete Wi-Fi con un nome univoco in modo che non sia in conflitto con i nomi di altre reti vicine.

Cambia il tuo canale wifi

Potrebbe in qualche modo contrastare la concorrenza di altre reti Wi-Fi modificando il canale su cui è attiva. Ci sono 13 canali, e di tutti loro tranne 1, 6 e 11 si sovrappongono. Sarebbe saggio scegliere un canale il più lontano possibile dai vicini, se possibile.

I router fanno un buon lavoro selezionando automaticamente i canali, a seconda di cos’altro opera nelle vicinanze. Tuttavia, se si apre lo strumento di scansione dal menu di Windows in Diagnostica wireless e si nota che il router funziona sullo stesso canale di un altro router vicino, è possibile considerare di modificarlo manualmente.

I passaggi che è necessario eseguire per modificare il canale sul router dipenderanno dal software del router. Per accedere al software del router è necessario conoscere l’indirizzo IP del router. La maggior parte dei router ha un indirizzo IP di http://192.168.0.1 o http://192.168.1.1, sebbene i router BT siano generalmente http://192.168.1.254.

Apri il tuo browser web e digita l’indirizzo IP nella barra degli indirizzi e premi Invio. Questo aprirà il software del tuo router. Trova le informazioni sul canale e accedi al tuo router per modificarle.

Tuttavia, non limitarti a spostarlo sul prossimo canale disponibile. Le frequenze dei canali si sovrappongono, il che significa che la banda stretta utilizza cinque canali contemporaneamente e i router a banda larga ne utilizzano sette. Pertanto, se si cambiano i canali manualmente, assicurarsi di stare lontano da almeno cinque o sette canali da quello su cui il router sta attualmente funzionando.

Mentre apporti modifiche, continua a monitorare i grafici in Wireless Diagnostics in modo da poter vedere quali fanno una differenza significativa nella qualità del segnale.

In alternativa, puoi impostare il tuo canale di rete Wi-Fi su Automatico in modo che selezioni il canale migliore da utilizzare.

Usa la banda 5 GHz

I canali sopra menzionati sono correlati alla banda da 2,4 GHz. Un altro modo per migliorare il segnale Wi-Fi potrebbe essere quello di passare alla banda a 5 GHz. La banda a 5 GHz offre una larghezza di banda maggiore rispetto alla banda a 2,4 GHz ed è meno suscettibile alle interferenze perché altri apparecchi non usano quella frequenza. .

Nel Regno Unito ci sono alcune restrizioni legali imposte a questa banda regolamentata Ofcom e, per questo motivo, passare a 5 GHz nel Regno Unito non risolverà necessariamente il tuo problema come farebbe negli Stati Uniti. Ma vale comunque la pena provare.

Per utilizzare la banda a 5 GHz sul router a doppia banda, dovrai prima separare le reti a 2,4 GHz e 5 GHz sul router (consulta il manuale per scoprire come) e assegnare loro nomi diversi. Se disponi di AirPort Extreme o Time Capsule, l’opzione si trova nella scheda Wireless dell’utilità AirPort.

Fai clic sul pulsante Opzioni wireless nella parte inferiore della finestra e fai clic sulla casella accanto a “Nome rete 5 GHz”. Ora dagli un nome diverso.

Dopo aver separato le reti a 2,4 GHz e 5 GHz, dovresti dire ai tuoi dispositivi Mac e iOS di unirsi a 5 GHz preferibilmente a 2,4 GHz. In macOS, vai al pannello Rete in Preferenze di Sistema, fai clic su Wi-Fi, quindi sul pulsante Avanzate e trascina la rete a 5 GHz in cima all’elenco.

Su un dispositivo iOS, tocca Impostazioni, quindi Wi-Fi. Tocca la “i” accanto alla rete a 2,4 GHz e fai scorrere “Auto-Join” per disabilitarla.

Trova ulteriori informazioni sulla suddivisione di 5 GHz e 2,5 GHz sul router qui nella nostra guida per migliorare il segnale Wi-Fi.

Controlla le tue impostazioni di sicurezza

Un consiglio è di non nascondere la tua rete; Ciò può sembrare più sicuro, ma in realtà non ti protegge e può causare problemi di affidabilità.

Invece, se vuoi che la tua rete sia sicura, usa WPA2 Personal security.

Esegui Apple Diagnostics

Se non hai ancora risolto i problemi relativi al Wi-Fi, puoi utilizzare Apple Diagnostics per verificare la presenza di problemi Wi-Fi o di rete.

Per fare ciò, attenersi alla seguente procedura:

  1. Scollegare tutti i dispositivi esterni (tranne tastiera e display).
  2. Spegni il Mac, quindi accendilo tenendo premuto D.
  3. Quando vedi lo schermo che ti chiede di scegliere la tua lingua, fallo e noti come la barra di avanzamento indica che il tuo Mac è in fase di valutazione. Ciò richiede 2-3 minuti.
  4. Se vengono identificati problemi, Apple Diagnostics suggerirà soluzioni.

Ripristina SMC, PRAM o NVRAM

Ripristinare PRAM e SMC (System Management Controller) vale la pena provare. Questo processo è trattato qui: Come ripristinare NVRAM, PRAM e SMC sul tuo Mac.

Modifica le impostazioni DNS per la tua rete

Si consiglia inoltre di modificare le impostazioni DNS, ma il ripristino di SMC, PRAM e NVRAM non è adatto ai principianti.

Dovresti iniziare eliminando i tuoi file delle preferenze Wi-Fi, ma ti consigliamo di eseguire prima il backup!

  1. Trova le preferenze Wi-Fi aprendo Finder e selezionando Vai> Vai alla cartella e digitando: / Libreria / Preferenze / Configurazione sistema /
  2. In questa finestra individuare i seguenti file e trascinarli in una cartella di backup chiaramente etichettata sul desktop:
    com.apple.airport.preferences.plist
    com.apple.network.identification.plist
    com.apple.wifi.message-tracer.plist
    NetworkInterfaces.plist
    preferences.plist
  3. Riavvia il Mac.
  4. Attiva il Wi-Fi e vedi se funziona.
  5. Se il Wi-Fi non funziona, è necessario creare un nuovo percorso di rete Wi-Fi, aggiungendo dettagli MTU e DNS personalizzati.
  6. Prima di farlo, esci da qualsiasi applicazione che potrebbe utilizzare il Wi-Fi o la rete.
  7. Vai su Preferenze di Sistema> Rete e scegli Wi-Fi. Fai clic sul menu accanto a Posizione e scegli Modifica località, fai clic su + per creare una nuova posizione e assegnargli un nome memorabile. Fai clic su Fine.
  8. Unisciti alla rete Wi-Fi, usando la solita password del router.
  9. Fare clic su Avanzate e nella scheda TCP / IP selezionare Rinnova DHCP Lease. Vai alla scheda DNS e aggiungi 8.8.8.8 e 8.8.4.4 all’elenco dei server DNS. (Questi sono i DNS di Google, che sono generalmente le opzioni più veloci, ma puoi aggiungere qualcos’altro se preferisci.)
  10. Scegli l’hardware e configura manualmente.
  11. Cambia MTU in Personalizzato e impostalo su 1453, fai clic su OK e Applica.

Se decidi che il problema riguarda il tuo router e non puoi risolverlo, potrebbe essere il momento di acquistare un nuovo router. Puoi dare un’occhiata alla nostra carrellata dei migliori router per Mac. Inoltre, ecco cosa dovresti fare per riparare una schermata blu della morte su un Mac.